Il mio scopo principale è viaggiare, eternamente nomade.

Viaggiare è respirare come se non ci fosse un domani verso un orizzonte in continuo spostamento; incontrare ed assimilare nuove culture che aprono la mente anche alla ricerca del proprio io; risoluzione dei propri conflitti scappando dal noto alla ricerca dell’ignoto.
Una partenza senza meta, senza progetti e senza pensieri, condizione migliore per l’animo umano che tra tutte le emozioni ed i sentimenti, esattamente come amore, passione, gioia e dolore contempla “viaggio”.
– Viaggio come ricerca  conoscenza, confronto, straniamento, libertà, lezione, cambiamento, arte –
Annunci